sabato 15 luglio 2017

Antonio Airoldi è andato avanti


Antonio Airoldi, classe 1932, socio del Gruppo in qualità di “amico degli alpini” da oltre trent’anni, è andato avanti. Fabbro, mise a disposizione la sua officina per i lavori del Gruppo, ed era sempre pronto a intervenire con la sua esperienza e la sua attiva partecipazione.

Il Consiglio Direttivo esprime il suo immenso cordoglio e si stringe alla signora Adelia, ai figli, alla nuora, al genero e ai nipoti nel ricordo dell’amico che ha condiviso le più belle pagine del Gruppo: la costruzione della sede, la riqualificazione del monumento, la bonifica del bosco e della trincea ferroviaria, le adunate e le numerose manifestazioni.


AiroldiA2

venerdì 23 giugno 2017

14° Raduno della Bassa Brianza

   Santa Maria Hoè - La Valletta Brianza  

   Domenica 2 luglio 2017...


PROGRAMMA

  •   9.30 Ammassamento presso la Baita di Via Lombardia a S. Maria Hoè

  • 10.15 Alzabandiera e discorsi delle autorità A seguire partenza per la parrocchiale di S. Maria Hoè accompagnati dal corpo musicale "G. Verdi" di Airuno.

  • 11,00 S. Messa animata dal Coro Stelutis.

  • 12.00 Partenza del corteo verso il Monumento ai Caduti di La Valletta Brianza – località Rovagnate

  • 12.15 Onore ai Caduti e ripartenza verso la tensostruttura dell’oratorio della parrocchia di S. Giorgio Martire.

A seguire pranzo in allegria - È gradita la prenotazione.

Le prenotazioni per il pranzo si ricevono ai seguenti numeri entro il 28 giugno 2017:
Carlo Brambilla 3289079199
Flaviano Ciceri  3319703994
Sandro Magni   3297336551

venerdì 16 giugno 2017

65° Raduno Nazionale


Il 65° raduno sezionale si svolgerà come di consueto al Rifugio Cazzaniga Merlini ai Piani di Artavaggio. L’appuntamento è per domenica 25 giugno con partenza dalla funivia di Moggio (12 €, 8 € per i soci che si presenteranno con il cappello alpino). Alle 10 l’Alzabandiera, alle 11 la Santa Messa celebrata da Mons. Enzo Barbante, presidente della Fondazione Don Carlo Gnocchi, con animazione del Coro Stelutis e partecipazione della Banda Sezionale. Al termine è possibile pranzare al rifugio al costo di 20 €::ravioli al burro e salvia, coniglio ripieno e polenta, assaggi di formaggi, dolce, acqua e vino.


Cazzaniga Merlini 95° 2017

venerdì 2 giugno 2017

Mostra sul Ponte di Paderno


È in corso, sul prato del Monumento agli Alpini, la mostra 1887-2017 Il Ponte di Paderno – Un futuro lungo 130 anni” organizzata dalle Pro Loco di Paderno d’Adda e Cornate d’Adda: consta di 32 pannelli con numerose fotografie d’epoca e ripercorrer la storia dei ponti e in particolare di quelli in ferro.

La mostra, inaugurata alle 11, resterà aperta il 3 e il 4 giugno prima di trasferirsi alla Chiesina dell’Addolorata sull’incile del Naviglio.


Mostra

venerdì 26 maggio 2017

Libro verde 2016

“Un altro anno di solidarietà” scrive il Presidente dell’ANA Sebastiano Favero nella presentazione del Libro Verde della solidarietà 2016, “un’associazione unica al mondo straordinaria nello spirito e negli uomini. E questo libro ne è la prova”. Un totale di 6.979.286,06 euro donati ma soprattutto di ben 2.281.416 ore di lavoro quantificabili – secondo il prezzario della Regione Lombardia per i manovali – in 62.784.568,32 euro.


Libro verde


Questi i dati relativi al Gruppo Alpini di Paderno d’Adda: 1041 ore di lavoro (valorizzate in euro 28.648,32) così suddivise: 253 ore di lavori per la Parrocchia, 148 ore svolte in ambito comunale, 50 ore di supporto logistico all’AIDO, 590 ore per assistenza ad anziani e disabili. Inoltre va registrata una somma di euro 70 donata alla Parrocchia. È esclusa l’attività pro-terremotati “Amatricianata”, gestita da altra associazione del territorio.


Dati

lunedì 15 maggio 2017

L’adunata di Treviso

 

Un’adunata grandiosa quella di Treviso 2017, battezzata “Adunata del Piave” a celebrazione del centenario della Prima guerra mondiale: almeno mezzo milione di persone ha invaso la città della Marca e ottantamila alpini hanno sfilato a testimoniare il motto scelto per questa occasione: “Alpini da Caporetto al Piave per servire l’Italia. Ora come allora”. Alpini in prima linea adesso sul fronte della protezione civile e  della solidarietà, sempre pronti a intervenire dove c’è bisogno, nelle grandi emergenze come il recente terremoto nel Centro Italia  ma anche nelle piccole difficoltà di ogni giorno.

E foltissima è stata a Treviso la rappresentanza del Gruppo di Paderno d’Adda: ben in 21 a sfilare sotto il cielo velato che ha mitigato il sole forte del mattino. Una bellissima giornata, iniziata con la sosta all’autogrill di Soave per la colazione alpina con pane e salame e proseguita con una visita alle bellezze della città – il Duomo, il Palazzo dei Trecento, Piazza dei Signori, i canali che la attraversano – e agli stand ufficiali con obbligatoria fermata per lo Spritz di mezzogiorno. Dopo la sfilata lungo le mura assiepate di gente e attraverso le strade del centro dove trevisani e amici e familiari salutavano calorosamente, la “lunga marcia” dallo scioglimento al pullman per poi concludere una meravigliosa giornata al ristorante “Alla Borsa” di Valeggio sul Mincio.

E da oggi si pensa alla prossima adunata, che si terrà a Trento dall’11 al 13 maggio 2018.

 

1

2

3

domenica 14 maggio 2017

Arturo Villa è andato avanti

 

Arturo Villa, classe 1934, che fu sindaco di Paderno d’Adda dal 1987 al 1990, ed è stato a lungo socio del Gruppo Alpini, è andato avanti.

I funerali si svolgeranno nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta Lunedì 15 maggio alle 15.

Alla moglie e ai figli il Gruppo esprime tutto il suo cordoglio.

 

ARTURO VILLA DECORA IL GAGLIARDETTO DEL GRUPPO CON UNA MEDAGLIA
D’ORO DEL COMUNE PER I 25 ANNI DI BONIFICA DEL BOSCO NEL 1989

lunedì 8 maggio 2017

Treviso: ordine di sfilamento Lecco

 

La Sezione comunica l’ordine di sfilamento per la 90a Adunata Nazionale di Treviso

Ammassamento ore 13.30 in Vicolo del Vento, ci si immetterà in Via Casa di Ricovero, Via Manzoni e poi a sinistra in Viale Burchiellati.

Previsto inizio sfilamento ore 14,30

ORDINE DI SFILAMENTO

CARTELLO SEZIONE DI LECCO

A 2 mt.

VESSILLO E PRESIDENTE

A 2 mt.

VICE PRESIDENTI

A 2 mt.

CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA SEZIONE (FILE X 6)

A 2 mt.

SINDACI CON FASCIA TRICOLORE (FILE X 6)

A 2 mt.

ALFIERI SENZA CAPOGRUPPO ( con il seguente ordine )

1° fila: PERLEDO-PESCATE-PREMANA-PRIMALUNA-RANCIO LAORCA-ROBBIATE-ROVAGNATE S.GENESIO-S.GIACOMO FILIPPO-S.GIOVANNI.

2° fila: SIRONE-SIRTORI-SUEGLIO-TACENO-TORREVILLA-VALGREGHENTINO-VALMADRERA-VARENNA-VENDROGNO.

.A SEGUIRE TUTTI GLI ALTRI

A 2 mt.

VESSILLO E BANDA SEZIONALE

A 2 mt.

STRISCIONE 95° DELLA SEZIONE

ALPINI X 9 (CIRCA 20 FILE)

A 2 mt.

STRISCIONE CORO GRIGNA

VESSILLO E CORO GRIGNA

A 2 mt.

ALPINI X 9 (CIRCA 20 FILE)

A 2 mt.

“BANDA DI ESINO”

A 2 mt.

ALPINI X 9 (CIRCA 10 FILE)

A 2 mt.

“PICETT DEL GRENTA”

A 2 mt.

ALPINI X 9 (CIRCA 10 FILE)

A 2 mt.

“BANDA DI LIERNA”

A 2 mt.

ALPINI X 9 (CIRCA 20 FILE)

A 2 mt.

STRISCIONE TRICOLORE “VERTICALE”

A 2 mt.

ALPINI X 9 (CIRCA 20 FILE)

A 2 mt.

“BANDA DI CESANA B.za”

A 2 mt.

ALPINI X 9 (CIRCA 20 FILE)

 

Per i volontari di Protezione Civile lo sfilamento è previsto con il proprio raggruppamento, con ammassamento alle ore 13.00 e inizio sfilamento alle 13.30

SI RACCOMANDA IL RISPETTO DEL PASSO PER AVERE LO SFILAMENTO COMPATTO E DI SEGUIRE LE DISPOSIZIONI DEI RESPONSABILI DEL NOSTRO SERVIZIO D’ORDINE.

 

domenica 7 maggio 2017

Comunione 2017

 

Come ogni anno, il Gruppo Alpini ha garantito la sicurezza e l’organizzazione dei parcheggi in occasione della cerimonia per la Prima Comunione (23 bambini), celebrata nella mattinata di oggi. Riempito il sagrato, i veicoli sono stati dirottati nel parcheggio dell’asilo, in Via della Roggia, sul primo tratto della strada consortile della Rebusta e in Via Santa Maria Assunta.

Sono stati impiegati dieci alpini per complessive 20 ore. In programma altri due appuntamenti: sabato 13 maggio alle 18 la Cresima (28 ragazzi) e domenica 14 – in presenza certamente molto più esigua, vista la concomitanza con l’Adunata Nazionale di Treviso – la seconda tranche della Prima Comunione (22 bambini).

 

IMG_5099

IMG_5104

giovedì 4 maggio 2017

L’Orchidea dell’UNICEF

 

Sabato 6 maggio il Gruppo Alpini di Paderno d’Adda si aggiunge alle migliaia di volontari UNICEF che si mobiliteranno in oltre 2.100 piazze in tutta Italia con l’Orchidea dell’UNICEF

Quest’anno a fronte di un contributo sarà possibile ricevere un’Orchidea UNICEF e sostenere la campagna dell’UNICEF “Per ogni bambino sperduto” per proteggere migliaia di bambini soli, in fuga da guerre, povertà e violenza.; bambini sperduti alla ricerca di un luogo sicuro.

 

Unicef Orchidea 2017 A4

martedì 2 maggio 2017

Week-end di servizio

 

Servizio di protezione civile per gli alpini padernesi nel week-end lungo del 1° maggio: alcuni sono stati impegnati a Mandello del Lario in occasione del 2° Campionato Nazionale ANA di mountain bike il 30 aprile, altri la stessa mattinata di domenica ci sono dislocati sul percorso della 14ª Acqua Terra Cielo e della 5ª Marcia in rosa, presidiando l’incrocio tra la strada della Rebusta e Via Pozzoni all’altezza della chiesa parrocchiale e la rotonda di Via Airoldi, proprio davanti alla sede. Il 1° maggio nuovo intervento sul tracciato della 24a Sgambata Alpina Osnaghese, organizzato dagli amici del Gruppo di Osnago.

 

RotondaOsnago

martedì 25 aprile 2017

25 aprile per Paderno e Robbiate

 

È stato celebrato a Paderno d’Adda un 25 aprile particolare: organizzato dai Comuni di Paderno e Robbiate, ha visto la partecipazione dei due Sindaci e di rappresentanti delle due giunte, dei due Gruppi Alpini, della Protezione Civile in funzione associata, di AVIS e AIDO.

Dopo la Messa celebrata da don Antonio Caldirola nella parrocchiale di Santa Maria Assunta, il corteo partito dal municipio ha raggiunto il Monumento degli Alpini, dove è stato collocato un mazzo di fiori bianchi e rossi. Al vicino Monumento ai Caduti tra Via Edison e Via Airoldi è stata deposta una corona d’alloro; lì il Sindaco di Paderno, Renzo Rotta, ha auspicato: “In questo 25 aprile, dobbiamo però ricordare come il nostro impegno diretto e personale sia oggi è ancora più necessario. Per costruire la pace”. Altri mazzi di fiori sono stati collocati davanti ai due cippi in cimitero a ricordo dei padernesi caduti in guerra.

 

2017 25 aprile

lunedì 17 aprile 2017

Un 25 aprile… per due

 

La cerimonia del 25 aprile sarà quest’anno congiunta tra i Comuni di Paderno d’Adda e Robbiate: i due sindaci, rispettivamente Renzo Rotta e Daniele Villa, invitano a rendere omaggio “a nome dei cittadini dei due comuni, unitamente alle forze politiche, combattentistiche e sociali”.

Programma:

  • Ore 10.00 – Ritrovo in Piazza della Vittoria a Paderno e formazione del
                         corteo -
  • Ore 10.30 – Santa Messa alla Chiesa parrocchiale di Paderno in memoria
                        dei Caduti
  • Ore 11.30 – Deposizione corona d’alloro al Monumento dei Caduti e fiori al
                        Monumento degli Alpini – Riflessioni
  • Ore 12.00 – Scioglimento del corteo – Aperitivo presso Cascina Maria

Presenzierà il Corpo Musicale Robbiatese

.

Mercoledì 26 aprile, alle ore 21.00, a Cascina Maria si terrà invece il racconto con accompagnamento musicale “Dalla Prima guerra mondiale alla Resistenza sulle ali delle canzoni”

 

page0001

venerdì 14 aprile 2017

Pasqua 2017

 

Vivi di noi.
Sei
La verità che non ragiona.
Un Dio che pena
Nel cuore dell'uomo.

David Maria Turoldo
(da Io non ho mani, 1948)

*

Camminate finché avete la luce,
prima che il buio vi sorprenda.
Chi cammina al buio non sa dove va.

Giovanni, 12, 35

 

ALESSANDRO NASTASIO, “Deposizione”, 1965
Xilografia su tavole di cirmolo, 250x340 cm
Paderno d’Adda, Chiesina degli Alpini

 

Il Gruppo Alpini di Paderno d’Adda
augura una lieta e santa Pasqua

domenica 9 aprile 2017

Treviso 2017: Programma

 

DOMENICA 14 MAGGIO 2017

Programma di massima del Gruppo di Paderno d’Adda

Ore 5.15 - Ritrovo presso la sede

Ore 5.30 - Partenza

Ore 9.30 - Arrivo previsto nel parcheggio assegnato al pullman

Ore 14.45 - Presumibile inizio della sfilata per la Sezione di Lecco, 5° Settore
                    Zona di ammassamento: Vicolo del Vento; Scioglimento al Ponte 
                    Santa Margherita

Ore 17.45 - Ritrovo presso parcheggio pullman

Ore 20.00 - Cena presso RISTORANTE ALLA BORSA
                                         Via Goito, 2 - Valeggio sul Mincio (VR)

Ore 22.00 - Partenza

Ore 23.50 - Arrivo previsto a Paderno d’Adda

NOTA: È previsto servizio bus navetta – a pagamento – ad anello intorno al centro storico.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 65

lunedì 3 aprile 2017

Potatura degli ulivi

 

I veci del Gruppo hanno eseguito la potatura degli ulivi nel parco antistante la sede. Come ogni anno, le fronde sono state consegnate alla Parrocchia: il prossimo 9 aprile, durante la funzione della Domenica delle Palme, i ramoscelli saranno benedetti e andranno in tutte le case padernesi come testimonianza di pace.

 

1

2

3

4

lunedì 20 marzo 2017

Treviso: ordine sfilamento 5° settore

 

Il SON ha comunicato l’ordine di sfilamento per l’Adunata del Piave, che si svolgerà domenica 14 maggio. La Sezione di Lecco si ammasserà in Vicolo del Vento e si immetterà poi in Via Casa di Ricovero e Via Manzoni per svoltare a sinistra su Viale Burchiellati.

Ordine

Quanto allo scioglimento, il SON,  dato lo stringimento di via S. Margherita su Ponte Santa Margherita, prevede delle apposite pedane per il saluto dei Presidenti sezionali e raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni degli addetti muniti di altoparlanti per liberare quanto prima possibile il Ponte S. Margherita. Le due direttive di uscita sono Riviera Santa Margherita a destra o via Reggimento diritto. Una terza possibilità – a sinistra in via G. Garibaldi (prima del ponte) – sarà usata solo per le Sezioni con meno partecipanti.

lunedì 6 marzo 2017

Interventi ANA in Centro Italia

 

L’Associazione Nazionale Alpini ha comunicato tramite lettera ai Presidenti Sezionali, che a loro volta hanno avvisato i Gruppi, quali saranno gli interventi nelle zone terremotate, decisi dal Consiglio Direttivo Nazionale del 25 febbraio scorso. Questa la circolare:


 

GLI INTERVENTI ANA IN CENTRO ITALIA

A Campotosto, Accumoli, Arquata del Tronto e Preci

In seguito a vari sopralluoghi sono stati individuati quattro interventi, uno per ognuna delle nostre Sezioni direttamente coinvolte nel terremoto che ha colpito il Centro Italia. I progetti sono stati presi in considerazione dopo aver consultato i sindaci, la gente e gli alpini del posto e prevedono la realizzazione di strutture polifunzionali a carattere definitivo da realizzarsi entro quest’anno, in modo da rispondere concretamente e tempestivamente alle esigenze della popolazione. Ad oggi sul conto aperto dall’Ana per la raccolta di fondi per le popolazioni terremotate del Centro Italia vi è la somma di 1.215.000 euro (aggiornato al 2 marzo 2017).

Il Consiglio Direttivo Nazionale del 25 febbraio ha discusso e approvato gli interventi da realizzare.

CAMPOTOSTO (L’AQUILA), SEZIONE ABRUZZI

Il sindaco conferma la disponibilità di un’area di proprietà comunale per realizzare una struttura polivalente definitiva, poiché, a seguito del terremoto del 18 gennaio scorso, il Comune di Campotosto non dispone più di edifici agibili e neppure della sede comunale. In quest’area sorgerà anche il nuovo municipio definitivo e un’area commerciale a carattere provvisorio per dare una boccata d’ossigeno ai commercianti locali. Non ci resta che attendere il benestare dell’amministrazione comunale che dovrà reperire la documentazione necessaria per avere l’area libera da vincoli. Allora procederemo immediatamente alla stesura del progetto definitivo e inizieremo i lavori.

ACCUMOLI (RIETI), SEZIONE DI ROMA

Abbiamo riesaminato una prima bozza del progetto relativo al fabbricato polifunzionale di prossima realizzazione nell’area, a suo tempo identificata e segnalata dal sindaco. Ma non è tutto. Occorrerà porre in opera una fossa Imhoff per quanto riguarda la rete fognante, e verrà costruito un pozzo per la captazione dell’acqua per quanto riguarda l’acquedotto. L’energia elettrica verrà prelevata dalla rete comunale. Ora, il primissimo passo da percorrere è quello della realizzazione di un layout per consentire all’amministrazione comunale di procedere alla variante del Piano regolatore generale poiché attualmente l’area è classificata “verde agricolo”.
Fatto questo, l’amministrazione comunale dovrà procedere con l’esproprio di quest’area e ottenere tutte le autorizzazioni necessarie per consentire l’inizio dei lavori con tutti i documenti in regola.

ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), SEZIONE MARCHE

È stata identificata l’area per i circa 35 moduli Sae (Soluzioni Abitative per l’Emergenza), destinate alla popolazione che rientrerà dalla sistemazione negli alberghi sul mare. L’amministrazione comunale è disposta a dedicare, in quest’area, uno spazio dove l’Ana potrà realizzare una struttura polivalente a scopo aggregativo e a carattere definitivo. Un edificio che si inserirebbe nel contesto del piccolo villaggio come polo di aggregazione per i cittadini che abiteranno le nuove case. La Sezione Marche si impegna a dedicarne una parte alla sede del locale gruppo alpini. Nello spazio di fronte si potrebbe costruire il monumento ai Caduti, distrutto dal sisma.

PRECI (PERUGIA), GRUPPO UMBRIA, SEZIONE FIRENZE

Il terreno individuato dall’amministrazione comunale è in posizione panoramica, a valle della strada comunale di Preci, al bivio con la Pontelope, un tratturo distante meno di 700 metri dal centro storico del capoluogo, situato a sud est. L’area è caratterizzata da una pendenza significativa. Si prospettano due ipotesi che dovranno essere ben analizzate e discusse. Lo scopo però è ben chiaro: una costruzione ricettiva in condizioni ordinarie, con conseguente beneficio economico nel lungo e lunghissimo periodo per la comunità. Tra l’altro la struttura, in caso di calamità naturale, potrà trasformarsi in un presidio di accoglienza per il territorio.

 

 

Resta in funzione il conto corrente per la raccolta fondi da destinare alle popolazioni terremotate, ma sono mutate le coordinate bancarie, in seguito all’incorporazione del Banco di Brescia in UBI Banca. I nuovi dati per la sottoscrizione sono i seguenti:

IBAN IT80 I031 1101 6640 0000 0009 411
BIC SWIFT BLOPIT22
presso UBI BANCA filiale di Milano, viale Sturzo 33/4
intestato a FONDAZIONE A.N.A. ONLUS
Terremoto Centro Italia, via Marsala 9, 20121 Milano

Conservando copia del bonifico bancario le donazioni alla Fondazione Ana Onlus saranno fiscalmente deducibili.

 

terremoto-centro-italia

domenica 26 febbraio 2017

Carnevale 2017: Servizio d’ordine

 

Un gruppetto di otto alpini ha svolto oggi il servizio d’ordine per la sfilata carnevalesca dell’Oratorio, partita alle 14 dal parcheggio dei condomini Borgo e Meridiane in Strada Fornace e risalita per Via Marconi, Via Mazzini, Via Leonardo da Vinci, Via Mazzoni e Via Pozzoni.

 

2017 Carnevale

IMG_4776

venerdì 17 febbraio 2017

Addio, tenente Vicentini!

 

Solo dieci giorni dopo la scomparsa del generale Luigi Morena, un altro grande testimone della Storia Alpina è andato avanti: Carlo Vicentini. Nato a Bolzano nel 1917 da famiglia trentina e poi trasferitosi a Roma al seguito del padre postino, fu sottotenente del Battaglione Alpini Sciatori Monte Cervino nella campagna di Russia. Catturato il 19 gennaio 1943 a Nikitovka, trascorse oltre tre anni in prigionia nei terribili campi sovietici: di quelle vicende narrò in “Noi soli vivi”, edito da Mursia. Fu decorato con due medaglie di bronzo al Valor Militare. Dal 2004 al 2007 guidò l’UNIRR.

 

 

Proprio per raccontare di quel libro nell’ambito di  “La storia narrata dai protagonisti” lo ospitammo a Paderno d’Adda il 27 aprile 2012. Con lui sul palco in quella serata memorabile, oltre al consigliere dell’ANA Cesare Lavizzari, c’erano il generale Morena e un altro grande Reduce, Nelson Cenci.

Giunto appositamente in treno da Roma, Vicentini, allora 95enne, avvinse l’uditorio narrando di quei fatti così lontani, ma da non dimenticare, come scrisse anche nell’opera: «Questo piccolo patrimonio di esperienze, che fu vissuto da migliaia di italiani ma che purtroppo può essere raccontato solo da pochissimi non vorrei che andasse perduto». Così raccontò di quei viaggi di trasferimento estenuanti da un campo all’altro, della crudeltà dei soldati russi, degli allucinanti spostamenti in treno, stipati come sardine, del pane di miglio malcotto che con poche aringhe era la razione base, quando c’era, e di come morirono i suoi alpini, trattati in modo disumano, tanto che solo il 14 % di essi tornò a casa.

 

CARLO VICENTINI, IL GEN. LUIGI MORENA E NELSON CENCI

lunedì 13 febbraio 2017

Quarto pranzo della Bassa Brianza

 

Comincia ad essere ormai tradizionale il pranzo dei Gruppi Alpini della Bassa Brianza: nato non solo con finalità di festa associativa per stare insieme e incontrarsi in allegria, ma anche con il nobile scopo di raccogliere fondi, è giunto alla sua quarta edizione, tutte tenutesi nella Casetta di Montevecchia.

Quest’anno la somma raccolta tra i 150 partecipanti non sarà destinata a emergenze nella nostra zona, ma contribuirà alla costruzione di strutture per il ricovero di animali per un allevatore di Visso (Macerata) che ha visto la propria stalla completamente distrutta dal terremoto del 26 ottobre scorso.

 

IMG_4738

domenica 12 febbraio 2017

Ricerche sul Monte Robbio

 

Quattro alpini della squadra di Protezione civile del Gruppo di Paderno, con gli associati del Gruppo di Robbiate, unità cinofila sezionale, Vigili del fuoco e Carabinieri di Merate hanno perlustrato nella mattinata di oggi le aree boschive del Monte Robbio alla ricerca di Lorenzo Vendruscolo, uno studente friulano ventiquattrenne scomparso da Padova e del quale non si hanno più notizie dal 6 febbraio.

L’intervento, che non ha avuto però alcun riscontro, è stato richiesto dai Carabinieri ai volontari lecchesi a motivo dal fatto che il segnale telefonico del giovane, nel corso degli accertamenti di rito, è stato agganciato da una cella proprio a Robbiate.

lunedì 6 febbraio 2017

Addio, Generale!

 

Si è spento questa mattina ad Aosta, dove risiedeva da qualche anno, il generale Luigi Morena, che più volte il Gruppo di Paderno d’Adda si è onorato di ospitare in occasione delle serate della “Storia narrata dai protagonisti” e per il 40° anniversario nel 2005: è ancora ricordata con commozione la “Preghiera dell’Alpino” da lui magistralmente recitata a memoria – come del resto faceva ogni anno a Milano per la tradizionale Messa in Duomo, l’ultima volta l’11 dicembre scorso.

Nato a Scaletta Uzzone, in provincia di Cuneo il 15 agosto 1917, fu sottotenente di complemento al 1° Alpini, btg. Mondovì, poi nel btg Exilles e, nel 1943 al btg. Fenestrelle, a Priepolje, in Montenegro. Tornato in patria dopo l’8 settembre 1943, prese parte alla guerra di Liberazione con il regio esercito. Reduce di Monte Marrone e Medaglia d’Argento al V.M., nei primi anni Settanta comandò la Smalp di Aosta.

Il funerale sarà celebrato ad Aosta, nella Chiesa di Santo Stefano (Via Laurent Martinet) giovedì 9 febbraio alle 14.30. La camera ardente è allestita nel Castello del generale Cantore.

 

2010

IL GENERALE LUIGI MORENA A PADERNO, 26 MARZO 2010

sabato 21 gennaio 2017

74° di Nikolajewka a Merate

 

Una nutrita delegazione ha rappresentato il Gruppo Alpini di Paderno d’Adda alla celebrazione del 74° anniversario della Battaglia di Nikolajewka, tradizionalmente tenutasi a Merate. È stata anche l’occasione per dare il via al 95° anniversario di fondazione della Sezione di Lecco, che culminerà con i festeggiamenti del 24 settembre nel capoluogo. Oltre alle autorità civili e militari, dal presidente della Provincia al comandante della Stazione dei Carabinieri di Merate, dal comandante della Guardia di Finanza lecchese a numerosi sindaci del territorio, c’era a rappresentare l’Associazione Nazionale Alpini il vicepresidente Giorgio Sonzogni. Il presidente sezionale Marco Magni ha voluto ringraziare anche i suoi otto predecessori, oltre ai numerosi alpini presenti, che “formano il corpo dell’associazione” senza perdere di vista il tema centrale della cerimonia, “la forza, la concretezza e l'umiltà di quei ragazzi caduti sui campi di battaglia e che in quel momento particolare hanno lottato con le intemperie della Russia, dove molti di loro hanno lasciato la vita”.

Durante la Santa Messa, accompagnata dal Coro Stelutis, che al termine della funzione si è esibito in sette canti, è stato benedetto dal prevosto don Luca Peraboni il nuovo vessillo sezionale.

 

IMG_4673

IMG_4674

mercoledì 18 gennaio 2017

L’addio a Giuseppe Carcano

 

L’intera comunità di Paderno d’Adda, attonita per la repentinità della scomparsa, ha gremito questa mattina la parrocchiale di Santa Maria Assunta per dare l’ultimo saluto a Giuseppe Carcano, classe 1944, attivo volontario dell’Oratorio, allegro e solare protagonista del “Teatro dei Papà”, socio AIDO – ha infatti donato le cornee – e alpino.

Il Gruppo Alpini di Paderno d’Adda, che ha voluto salutare Giuseppe con un suo nutrito drappello, partecipa con profonda commozione al lutto ed esprime il suo cordoglio ai familiari.

 

festaalpini-0363

venerdì 13 gennaio 2017

Treviso 2017: manifesto e medaglia

 

Treviso 2017

Treviso 2017-2

L’ANA ha reso noti i vincitori per il manifesto e la medaglia ufficiali della 90ª Adunata Nazionale di Treviso, che si svolgerà dal 12 al 14 maggio 2017.

Il manifesto è opera di Enzo Claudio Lugano, socio aggregato della Sezione di Alessandria. Spicca, accanto ai quattro cappelli con nappine di diversi colori, il Palazzo dei Trecento.

La medaglia è stata invece ideata da Chiara Principe. La penna simbolo degli Alpini è l’elemento che caratterizza il recto. Sul verso un’onda divide il simbolo cittadino del Palazzo dei Signori dalla dicitura “90ª Adunata nazionale Alpini”.

martedì 10 gennaio 2017

Apertura 95° Sezione di Lecco

 

Merate

I festeggiamenti per il 95° Anniversario di Fondazione della Sezione di Lecco inizieranno a Merate la sera di Venerdì 20 gennaio in occasione della tradizionale Santa Messa nel 74° della Battaglia di Nikolajewka. La funzione sarà celebrata non più nella Cappella dell’Oratorio ma nella più capiente parrocchiale in Via Sant’Ambrogio.

Un corteo con fiaccole raggiungerà la chiesa da Piazza degli Eroi, nel centro cittadino, dove è previsto l’ammassamento. Nel corso della Messa, animata dal Coro Stelutis, sarà benedetto il nuovo vessillo sezionale. Al termine il coro si esibirà in alcuni brani.